Guida su come riparare gli oggetti in ceramica 2022

É capitato a tutti, almeno una volta nella vita, di rompere un oggetto in ceramica. Quante volte ti sei sentito in colpa per aver distrutto la teiera o la tazzina preziosa ereditata da qualche parente? In questo articolo, ti elencherò alcuni suggerimenti e trucchi su come incollare la ceramica. Non solo. Parlerò anche anche di come riparare una tazza rotta di ceramica e riportarla al suo antico splendore. Scopri subito come riparare la ceramica!

PRENDI ORA
Coupon esclusivo e limitato per i lettori di Digitogy

Attiva il tuo coupon ora e risparmia sul tuo acquisto. Non lasciartelo sfuggire e prendi il kit Bondic. Prendilo ora e risparmia fino al 50% sul tuo acquisto.

1. Kit Bondic per riparare ceramica – Come incollare la ceramica

In genere, la colla per ceramica può facilmente ricostruire ceramica rotta. Puoi applicare questa colla per riparare pentole in ceramica, piatti in ceramica, coperchi di tazze in ceramica, maniglie e altri elettrodomestici in ceramica. Funzionano anche sulle superfici in ceramica. Ma attenzione: non tutte le colle presenti in commercio sono uguali.

Alcune sono tossiche e altre semplicemente non sono efficaci. Se sei alla ricerca di una colla super resistente e senza controindicazioni, ti consigliamo Bondic.

Bondic è un’alternativa alla tradizionale e conveniente alla normale colla per porcellana. Bondic funziona sulla maggior parte dei tipi di plastica e altri materiali, inclusi vetro, filo metallico, tessuto e ceramica. Con la colla ceramica normale (come ad esempio l’Attack) di solito applichi alcuni tocchi di colla su una superficie e poi usi un morsetto per tenerla fissata fino a quando la colla non si asciuga.

come incollare la ceramica

Bondic è diverso perché è un kit di saldatura che viene fornito con una plastica liquida che risponde a una luce UV. Bondic procede senza intoppi come la colla ma, grazie alla luce ultravioletta, forma un sigillo stretto super duratura. Con la supercolla Attack rischi inoltre di incollare ceramica con la tua pelle e di creare pasticci. Il kit Bondic è invece molto preciso e non permette di sbagliare. Ma come riparare la ceramica con Bondic? Continua con la lettura!

Cosa contiene il kit Bondic per riparare ceramica – Ricostruire ceramica rotta

Puoi usare Bondic anche per restaurare e riparare i tuoi oggetti in ceramica. Nel kit base troverai la bacchetta di luce ultravioletta, un applicatore a punta (consente di aggiungere facilmente una piccola quantità di soluzione all’oggetto) e l’adesivo liquido per saldature Bondic. Il tutto è contenuto in una pratica valigetta che potrai portare sempre con te.

Come riparare ceramica con bondic – Ricostruire ceramica rotta

La colla per ceramica alimentare Bondic è una plastica in forma liquida che può essere utilizzata per incollare, riempire o riparare un’ampia varietà di oggetti in ceramica. Come incollare la ceramica con bondic?  Ora ti spiegherò come riparare la ceramica con bondic:

  • Pulisci – Come riparare la ceramica con bondic: Pulisci l’oggetto in ceramica che desideri riparare con la colla Bondic poiché funziona meglio su una superficie pulita.
  • Applica le gocce – Come riparare la ceramica con bondic: Applica il giusto numero di gocce di Bondic sull’oggetto da riparare. Qualcosa di piccolo, come una tazza in ceramica, può richiedere solo una o due gocce. Gli articoli più grandi potrebbero richiedere più di una goccia.
  • Usa la luce UV – Come riparare la ceramica con bondic: Una volta applicato il Bondic sulla superficie, utilizza una luce UV all’estremità dell’applicatore sul Bondic per alcuni secondi. Quando è asciutto, si trasformerà in una plastica dura, resistente e trasparente.
  • Modella la colla – Come riparare la ceramica con bondic: Modella o dipingi la colla Bondic essiccata a tuo piacimento. Una volta asciugato, Bondic può essere levigato, verniciato o rifinito per rimuovere l’eccesso. Vuol dire che avrai una superficie pulita senza che vi sia alcun peso extra di plastica su di essa.
  • Rimuovi l’eccesso – Come riparare la ceramica con bondic: La cosa che rende Bondic preferibile alla colla è che non si asciugherà finché non lo fisserai con la luce UV. Mentre è ancora bagnato, puoi pulirlo facilmente da qualsiasi superficie. Il produttore consiglia di utilizzare un solvente naturale per rimuoverlo.

Come si usa Bondic per riparare ceramica – Ricostruire ceramica rotta

Puoi usare la colla Bondic su un’ampia varietà di articoli per la casa comprese le tue ceramiche. Poiché non è colla tradizionale, è possibile utilizzare Bondic in luoghi e condizioni in cui la colla non funzionerebbe. Ad esempio, puoi utilizzare la colla UV Bondic per effettuare riparazioni subacquee.

La colla Bondic può essere utilizzata per ricostruire ceramica rotta e non solo, essa può:

  • Ridurre lo sforzo su un oggetto
  • Attaccare un pezzo di ceramica danneggiato
  • Creare un legame tra due fili
  • Riparare le piccole perdite

Perché bondic è diversa dalle altre colle – Ricostruire ceramica rotta

A differenza delle super colle tradizionali, Bondic può essere utilizzato su vetro, tubi in PVC, Kevlar e altre superfici dove l’Attacco non funziona. La colla tradizionale può essere utilizzata solo su superfici asciutte, mentre Bondic può essere utilizzato su tubi che perdono e può essere utilizzato anche per effettuare riparazioni subacquee.

ricostruire ceramica rotta

Le super colle in commercio si asciugano molto rapidamente e sono difficili da rimuovere se applicate in modo errato. Non hai controllo su quando si asciugano. Bondic si asciuga solo quando si applica la luce UV all’estremità della penna sulla plastica liquida. Puoi lasciarlo in posizione per ore o addirittura giorni e curarlo solo quando sei pronto.

La colla tradizionale si asciuga se esposta all’ossigeno. Di conseguenza, può seccarsi e indurirsi nella confezione, rendendolo inutilizzabile. Al contrario, Bondic non si secca nella penna anche se la lasci sullo scaffale per anni. Si indurisce solo se esposto alla luce UV sulla penna.

Dopo che è asciutta, la colla UV Bondic può essere modellata, levigata e persino verniciata per una finitura perfetta. Per saperne di più, leggi la nostra recensione su come riparare la ceramica con bondic.

PRENDI ORA

2. Il latte per riparare ceramica – Come incollare la ceramica

Sì, questo è uno di quei metodi non convenzionali per riparare la ceramica. Le nostre nonne utilizzavano proprio per il latte per cercare di ricostruire ceramica rotta.  Ma come incollare la ceramica con il latte? Per prima cosa, dovrai applicare accuratamente un nastro isolante adeguato su quella crepa. Va detto che questo momento è consigliato solo per piccole riparazioni. 

Una volta applicati tutti i nastri sul tuo oggetto in ceramica, dovrai metterlo in una casseruola e versare al suoi interno il latte fino a riempirla completamente.

Ora fai bollire il latte per circa un’ora. La fiamma del gas dovrebbe essere leggera o media e non impostata su alta per ottenere i migliori risultati.

Quando l’ebollizione è terminata, è il momento di lasciare raffreddare completamente il latte.

Al termine della giornata o dopo 24 ore, dovrai estrarre l’oggetto dalla casseruola, pulirlo adeguatamente e rimuovere tutti i nastri. Se il latte avrà fatto il suo dovere, le crepe saranno sparite.

Perché il latte può riparare ceramica – Ricostruire ceramica rotta

C’è una proteina chiamata caseina che si separa durante l’ebollizione del latte e si deposita nuovamente sulle superfici vicine quando il latte si raffredda.

come riparare la ceramica

Questo è il modo in cui le molecole proteiche della caseina si depositano all’interno di quelle fessure sottilissime della tua tazza di caffè rotta e funge da colla naturale per la tua tazza. Si tratta di un metodo oggi poco diffuso poiché presenta due grandi svantaggi: può essere utilizzato solo per riparazioni molto piccole e richiede tanto tempo (almeno 24 ore).

3. Colla cianoacrilica per riparare ceramica – Come incollare la ceramica

Con l’uso della colla cianoacrilica è possibile riparare la ceramica. Tuttavia, consiglio questo metodo solo quando si hanno grosse crepe sulla parte esterna degli oggetti e non all’interno. Il motivo? Questo tipo di colla potrebbe essere di natura tossica. Pertanto, si sconsiglia si utilizzarla per oggetti destinati al consumo di cibi e bevande (ad esempio tazze, teiere e piatti).

Come si usa la colla cianoacrilica per riparare ceramica – Ricostruire ceramica rotta

Come incollare la ceramica con la colla cianoacrilica? Per prima cosa riallinea tutti i pezzi rotti del tuo oggetto in ceramica e inizia ad applicare la colla lentamente sulle crepe. Una volta fatto, 1-2 minuti per inzuppare la colla all’interno delle fessure. Si tratta un procedimento alquanto delicato, in quanto in caso di un’eccessiva applicazione di colla, potresti andare a rovinare l’oggetto.

Poi tieni l’oggetto da parte per alcune ore per lascia che la r colla si indurisca e si impregni all’interno delle fessure nel modo giusto. Dopo 1-2 ore, puoi rimuovere i nastri.

Lo svantaggio di questo metodo è che alquanto complesso e non può essere effettuato su tutte le tipologie di oggetti in ceramica.

Conclusione – Guida su come riparare ceramica

Come incollare la ceramica  – In questo articolo ti ho spiegato come incollare la ceramica. È evidente che il metodo migliore è il kit bondic. Grazie alla sua praticità, facilità e sicurezza, Bondic è apprezzata da milioni di utenti. Non vedi l’ora di riportare al loro antico splendore le tue preziose ceramiche? Con la colla Bondic finalmente puoi farlo!

Sono una patita di tecnologia sin da quando ero piccola. Mi piace provare e testare qualsiasi dispositivo e accessorio presente sul mercato e recensirlo in modo dettagliato. Da anni lavoro nel settore del digitale e mi sono unito al team di digitogy.eu dove recensisco le ultime novità tecnologiche.

Saremo felici di sapere cosa ne pensi

Lascia un commento

Digitogy.eu